Basta salire su un tram per scoprire le numerose anime che caratterizzano Milano.
Seguendo il percorso della linea numero 16, attraverseremo il centro storico della città in quattro tappe per parlare di arte e storia, finanza, turismo, giovani. Prima tappa al monastero di Santa Maria delle Grazie, patrimonio dell’umanità Unesco ed esempio del delicato passaggio tra Medioevo e Rinascimento; dopo un tragitto in tram, si scende in Piazza Cordusio per andare alla scoperta del quartiere finanziario e delle sue monumentali architetture. Ancora qualche minuto di tram in direzione Porta Romana per giungere nei pressi della Ca’ Granda, oggi sede dell’Università Statale e animata quotidianamente da migliaia di giovani. Si riparte in tram per tornare in Piazza Duomo e parlare della cattedrale e della sua storia. Al termine, chi vuole può fermarsi per un aperitivo e ammirare da una terrazza le numerose guglie della cattedrale.
itinerario

Chiesa e monastero di Santa Maria delle Grazie
La visita al monastero di Santa Maria delle Grazie sarà l’occasione per scoprire uno dei momenti più importanti per la storia di Milano e parlare della figura di Ludovico il Moro, il duca che alla fine del XV secolo fece di Milano una grande corte rinascimentale, chiamando a sé maestri del valore di Donato Bramante, Antonio Filarete e Leonardo da Vinci. La chiesa, con il suo alto tiburio elevato nel 1492, è uno dei monumenti più significativi dell’epoca.

Piazza Affari e il Cordusio
Cuore pulsante dell’economia nazionale, la Borsa di Milano si trova a Palazzo Mezzanotte, dal nome dell’architetto che la progettò e ne condusse i lavori tra il 1927 e il 1932. Nella rinomata Piazza Affari, ha trovato di recente ospitalità L.O.V.E., l’opera provocatoria dell’artista Maurizio Cattelan. Ci sposteremo poi in piazza Cordusio, fulcro nevralgico del quartiere finanziario, dalla forma ellittica e circondata dai grandiosi edifici delle Poste, un tempo sede della Borsa, e delle Assicurazioni Generali, costruiti alla fine del XIX secolo.

Il Duomo Simbolo della città in Italia e all’estero, il Duomo, con la sua Madonnina, non è solo una tappa imprescindibile negli itinerari dei visitatori che si recano nel capoluogo lombardo, ma anche un punto di riferimento per gli stessi milanesi. La costruzione della cattedrale cominciò nel 1386 per volontà del signore di Milano Gian Galeazzo Visconti, ma non fu terminata che nel secondo dopoguerra con la posa delle quattro porte bronzee laterali.